Packaging? L’Italia vola alto in USA, Asia ed Europa

Macchinari e software 4.0: lo stato spinge all’acquisto con un iper ammortamento
14 Febbraio 2019
Il futuro del packaging? La realtà aumentata.
7 Marzo 2019
Mostra tutti

Packaging? L’Italia vola alto in USA, Asia ed Europa

È dal 2014 che il settore di macchine per il packaging in Italia registra un trend positivo e questo fa da traino all’intera economia italiana. In attesa che gli studi di settore confermino i dati del 2018, si può ragionare su quelli del 2017 che risultano esplicativi della situazione. Il fatturato totale ammonta intorno ai 7 miliardi di euro con un incremento dell’8,9%. Favorevole è anche lo sguardo verso l’estero visto che l’esportazione è cresciuta del 7,5% per un giro d’affari totale di 5,7 miliardi di euro. Si può affermare che una macchina su cinque che viene venduta nel mondo è italiana. Il settore del packaging, per sua stessa composizione, risulta frammentato. Ogni fase del processo di imballaggio avviene grazie a diverse realtà che usufruiscono ognuna della competenze tecniche delle altre perché ogni passaggio è fondamentale. Le macchine che si occupano di etichettatura rappresentano nella famiglia dell’ imballaggio il 6,5%. In questa fetta dell’economia italiana vi rientrano i macchinari Eidos che completano il processo fornendo innovative strumentazioni per l’etichettatura.
All’industria alimentare, che incide quasi la metà sul totale del volume d’affari del mondo del packaging italiano all’estero, mirano le diverse linee Eidos. Le stampanti Printess stampano e applicano etichette che si adattano a pallet, a scatole e oggetti. La linea Swing invece permette di stampare su film flessibili di ogni tipologia (trasparenti, metallizzati, carta Kraft etc.) usati spesso nel packaging dei prodotti alimentari. Il biomedicale-farmaceutico è ben presente nel tessuto industriale del packaging e si posiziona al quarto posto, la gamma Coditherm di Eidos lavora anche in questo campo stampando su una grande varietà di oggetti plastici.
Se il packaging vola alto dentro e fuori l’Europa è grazie ad aziende come Eidos che investono nell’innovazione per fornire il meglio ai propri clienti e i dati parlano chiaro in merito. Secondo gli ultimi dati pubblicati dalla UCIMA il packaging prodotto in Italia ha come primo mercato di sbocco il Nord America, con un incremento del 27,2%. Se vogliamo stilare una top-five si aggiungono come mercati Africa e Australia, Unione Europea e Sud America. E nel 2019 come andrà? Proseguirà il trend positivo? I primi dati saranno disponibili a giugno.