Stabilimento


Dal 2008 Eidos ha stabilito la sua sede principale in un nuovo stabilimento con l’obiettivo di contenere i consumi energetici nel pieno rispetto dell’ambiente. Si tratta di un impianto all'avanguardia dal punto di vista architettonico e progettuale, realizzato applicando le più recenti innovazioni nell’ambito del riscaldamento geotermico e dell’architettura sostenibile.

L’implementazione delle soluzioni ingegneristiche adottate al momento della costruzione ha portato a un risparmio energetico annuo pari al 46% oltre che al miglioramento complessivo del benessere all’interno dell’azienda. L’edificio, infatti, non solo è riscaldato grazie all’uso di pompe di calore ma è anche dotato di sistemi di ventilazione che evitano la condensa e i carichi termici e da un tetto ricoperto di terra e attrezzato a giardino pensile.

IMPIANTO GEOTERMICO

Il sistema funziona grazie a pompe di calore, che assorbono il calore dal sottosuolo, ne elevano la temperatura e lo cedono all'ambiente da riscaldare. In estate, il ciclo è reversibile. Negli ambienti interni è stata inoltre predisposta una Unità Trattamento Aria che diffonde l'aria a tutto l'edificio attraverso i ventilconvettori a soffitto e le "travi fredde", nuovi tipi di convettori dove l'aria viene fatta circolare nell'ambiente grazie all'effetto venturi dell'aria primaria.

SCELTE ARCHITETTONICHE

Il progetto ha previsto la sostituzione del calcestruzzo dal solaio a favore dell’'impiego di moduli Cobiax, gabbie d'armatura contenenti i corpi di alleggerimento costituiti da sfere di polietilene ad alta densità. In questo modo si è ottenuto un sistema costruttivo modulare per la realizzazione di solette in cemento armato a piastra gettate in opera su cassero, che ha ridotto i tempi di costruzione e aumentato la sicurezza antisismica dell’intero edificio.